La flessibilità grazie all’instabilità

image

Alla parola instabilità pensiamo subito a qualcosa che non va, a qualcosa di pericoloso. Ci sentiamo indifesi, insicuri e spesso disorientati. Eppure ponti e grattacieli vengono appositamente costruiti flessibili in maniera che al primo terremoto non vengano distrutti. È un controsenso? Cosa ha a che fare con il canto? Perché abbiamo bisogno di una buona dose di instabilità? E che relazione c’è tra instabilità e vitalità?

Uno spazio per sperimentare e scoprire, tempo per ascoltare, cantare e improvvisare, insomma un’occasione per cantare.
Per chi ha poco tempo, ma vuole sviluppare la sua propria voce.

3 ore al sabato (9.30-12.30)
Il numero di partecipanti è limitato.
Per informazioni e iscrizioni: londarmonica@gmail.com

Abbigliamento richiesto: comodo e con calze antiscivolo.

prossima data: 22 aprile 2017

Annunci