Il ciclo dei pensieri, il ciclo delle attività

Il ciclo dei pensieri, il ciclo delle attività

Questo slideshow richiede JavaScript.

Anche le idee nascono, crescono, si sviluppano e si concretizzano per poi lasciar spazio a nuove idee.

Durante i mesi di aprile e maggio ho dedicato del tempo a delle conferenze esperienziali online. Durante l’isolamento dovuto da questo periodo difficile non era permesso fare nulla in presenza. Ero molto dubbiosa, perché tutti avevano proposto di tutto di più online e mi sembrava di aggiungere solo materiale in un calderone già pieno. Ma poi ho accolto la sfida e nonostante sia una persona abbastanza schiva mi sono buttata. Per il riscontro positivo che hanno avuto, ho potuto ripeterle una seconda volta, permettendomi di migliorare la scioltezza e la comunicazione. Del resto si impara facendo e nonostante non fossi sufficientemente preparata a tenere delle conferenze online ho preso tutto il mio coraggio e le ho organizzate. Ogni singolo “errore” mi è stato utile, in alcuni casi a trasformarlo e in altri a ottenere nuovi spunti. Sono state delle belle esperienze e sono felice di aver interagito sia con persone che già conoscevo, sia con persone a me nuove. Visto il successo, e non sto parlando di numeri o di affluenza, ma delle emozioni che questi incontri hanno suscitato in me e nel pubblico presente, ho deciso che da settembre in poi proporrò altre serate con una certa regolarità.

Qui però ho bisogno del vostro aiuto. Infatti le tematiche sono infinite e non so mai cosa possa interessare maggiormente. Così sono aperta a qualsiasi iniziativa.

Finora mi sono arrivate due richieste:

  • il sistema fasciale e la voce
  • che sollievo può apportare la voce allo stress post traumatico?

Io stessa ho in mente diversi temi, ma mi piacerebbe avere un vostro riscontro e ascoltare le vostre esigenze o vostri desideri.

Cosa ho imparato da tutto questo?

Le lezioni online funzionano, non sono una sostituzione a quelle in presenza, ma possono essere una buona alternativa specialmente per chi non ha possibilità di spostarsi. Diverse persone che abitano lontano da Milano hanno iniziato un percorso vocale online e noto lezione dopo lezione i miglioramenti. Per me sono uno stimolo nuovo. Infatti nel mio studio utilizzo spesso “giochi” come stimolazioni e che non posso sperare i miei allievi abbiano a casa, così sono obbligata a trovare nuove strade, nuovi percorsi e nuove esperienze da fare assieme.

Ora aspetto le vostre proposte!

 

3 pensieri su “Il ciclo dei pensieri, il ciclo delle attività

  1. Ciao! Dopo la menopausa la mia voce (niente di che, per carità) è molto peggiorata, si è come chiusa. Ma siccome il canto è liberatorio, mi piacerebbe qualche suggerimento su come riuscire a recuperare almeno un po’ di vocalizzazione. Però mi era completamente sfuggito il tuo progetto online concluso. Come posso seguire le prossime iniziative?

    1. Con il cambio di equilibrio la voce ha bisogno di riassettarsi. Ci sono un’infinità di stimolazioni per far pace con la propria voce e recuperare un buon rapporto con essa. In genere in alto a destra pubblicizzo i prossimi eventi, ma per essere sicura iscriviti alla newsletter per gli appassionati del vocal coaching e sicuramente verrai avvisata per tempo. Ti aspetto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.