3° menu (veloce) per i venerdì dell’Arca

prima opzione
seconda opzione

3° menù

Ecco qui la versione speedy, non perdete tempo e apparecchiate la tavola. Lo so sarebbe il menù fatto con i prodotti pronti, ma dato che non li uso, debbo essere sincera che non avevo molta voglia di provarli per questa occasione. Sicuramente per molti sono utilissimi. Di tanto in tanto prendo dei surgelati, ma è semplice verdura precedentemente scottata, oppure come in questo menù la pasta sfoglia, ma già una pasta brisée la evito (l’ho provata una volta e proprio ci sono rimasta malissimo, tanto vale farla da sé). Così ho cercato di prepararvi un menù veloce, spero che vada bene ugualmente.

colazione:

frutta “nature”

Questa presentazione richiede JavaScript.

pranzo:

insalata verde

Se proprio fate fatica a dover pulire dell’insalata oggi si trovano in tutti i supermercati sacchetti con insalata già pulita e lavata. Aggiungete dei semi a guscio come delle mandorle, gherigli di noce, anacardi o anche semi di zucca o di girasole e qualche spezia come il timo o il levistico e già l’insalata viene nobilitata.

cous cous con verdure

Al supermercato trovate del cous-cous già precotto, sia raffinato sia integrale, scegliete quello che preferite (per i celiaci esiste anche fatto di mais). Aprite il frigorifero e guardate che verdure avete, al momento per via delle altre ricette avevo verza, piselli, spinaci, cavolo cappuccio… ma voi potete mettere quello che più vi aggrada. La verdura va lavata e tagliata a piccoli pezzi. In una padella scalderete un filo d’olio e quando sarà caldo aggiungete le verdure. Le fate saltare per qualche minuto. Le verdure rimarranno in questa maniera croccanti. Aggiungete un bicchiere di cous-cous, mescolate bene in maniera che il cous cous posso impregnarsi dell’olio e dei sapori che avrà “rubato” alle verdure. A questo punto versate un bicchiere d’acqua (le proporzioni del cous cous e l’acqua sono 1:1). Lasciate che l’acqua venga ben assorbita e poi solo poi mescolate e impiattate. Per questo piatto ci vogliono 10-15 minuti, mi sono cronometrata, non avete scuse!

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

merenda (opzionale):

sfoglia di mele e marmellata

Accendete il forno a 180°C ventilato in maniera che appena avete finito di preparare la torta può subito essere infornata. Stendete la pasta sfoglia che avrete comprato in una forma (la mia ha il diametro di 35cm esattamente lo stesso della pasta comprata), potete però metterla anche su una leccarda lasciando sempre la sua carta forno (perché no potreste utilizzare invece che quella tonda, quella rettangolare). Coprire la pasta con uno strato fine o abbondante, dipende un po’ dai vostri gusti, di marmellata. Io ho utilizzato quella di mandarini appena fatta, ma quelle che comprate vanno benissimo. Poi sbucciate 2 mele e tagliate a fettine che metterete sopra. Poi ho macinato a parte le seguenti spezie: semi di coriandolo, cardamomo, liquirizia, fiori di tiglio, scorza di mandarini essiccati e sbriciolati, timo, semi finocchio, pepe di garofanato, che ho poi distribuito sopra. A questo punto in forno per 15 -20 minuti e la sfoglia è pronta.

Questa presentazione richiede JavaScript.

cena:

Un bel pinzimonio con una bella fettunta (bruschetta). Basta un po’ di verdure tagliate, olio, limone e sale. Per la fettunta del pane a fette da abbrustolire, per chi lo ama dell’aglio e dell’olio buono. Poi perché non arricchire il tutto con salsine varie? Dalla maionese (grazie Ruth) che potrete arricchire con le spezie che preferite, qualche salsina,  all’hummus, anzi per quanto riguarda l’hummus aggiungo nel preparato dei tibicos e del kefir d’acqua (nel secondo menù spiego meglio di cosa si tratta) per apportare una buona dose di vit. B12.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Se però durante il fine settimana avete un po’ più di tempo vi consiglio di provare il mio Knäckebrot, ne rimarrete soddisfatti.

Questa presentazione richiede JavaScript.

4 pensieri su “3° menu (veloce) per i venerdì dell’Arca

  1. Sto sperimentando da poche settimana la cucina vegana, l’unico neo che riscontro è proprio il fatto che ci voglia comunque molto tempo per preparare qualcosa di veramente appetibile. Grazie per le dritte!

    1. Grazie! Di trucchetti ce ne sono molti e con il tempo vedrai che imparerai organizzarti meglio. Il tempo per preparare da mangiare fa parte del gioco e vale per qualsiasi tipo di cucina. Ma ricordati che è tempo speso bene, specialmente se lo farai con gioia e gratitudine perché il cibo si impregnerà delle tue emozioni e che donerai a tutti i tuoi commensali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.