1° menu per i venerdì dell’Arca

Anche quest’anno partecipo come tutor all’Arca dell’Eden (di Eva & friends) organizzata da Aida Vittoria Eltanin. Se non conoscete Aida vi consiglio vivamente di andare a sbirciare nel suo sito e leggere qualche suo libro. Ma torniamo all’Arca, si tratta di un’occasione per avvicinarsi alla cucina vegana con l’aiuto e il supporto di molti tutor, chef, nutrizionisti e medici. Rispetto alle edizioni precedenti quest’anno si prende in considerazione un giorno alla settimana, il venerdì dove la tutor/foodblogger di turno presenta dei menù per tutta la giornata. Troverete 2 opzioni e una terza per chi ha poco tempo a disposizione.

Fra poco sarà il mio turno e nonostante il mio blog proponga occasionalmente delle ricette cercherò di proporvi dei menù sia con ricette già presenti sia con ricette/idee nuove.

I prossimi tre post del blog di conseguenza saranno dedicati ognuno a un’opzione. Cercherò di rimanere sul semplice in maniera che tutti, ma proprio tutti siano in grado di ripeterli o prendere spunto da loro senza troppe difficoltà. Per qualsiasi cosa sono disponibile sia  qui sul blog sia sul gruppo fb apposito.

seconda opzione
terza opzione (speedy)

1° menù

colazione:

Amo iniziare la giornata con la frutta e fare il pieno di vitamine.

Amo mangiare la frutta così com’è, ma se volete potete creare una bella macedonia come meglio vi aggrada.

Questa presentazione richiede JavaScript.

pranzo:

Ho imparato a iniziare ogni pasto con un’insalata cruda.

insalata di carote, cavolo cappuccio, zenzero fresco

Vi basta poco: qualche carota, un pezzo di cavolo cappuccio (viola) e un pezzettino di zenzero fresco. Sminuzzate il tutto (se lo fate con il robot attenzione a non azionarlo alla velocità massimo, perché diventerebbe una poltiglia, perciò per pochissimo a velocità bassa) e conditelo con un po’ d’olio e limone (se c’è presente la carota consiglio di utilizzare sempre il limone al posto dell’aceto).

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

piatto forte:

linguine con sugo di albicocche

Nulla contro la cucina autunnale con tutti i suoi sapori, ma per alcuni la nostalgia dell’estate permane. Perché allora non creare un piatto che ce la ricordi? Lo so che le albicocche non sono di stagione, ma… si possono utilizzare quelle secche facendole rinvenire in acqua. Vi riporta l’estate sulla vostra tavola.

Mentre avete messo l’acqua sul fuoco per cuocerci dentro la pasta, preparate in una padella il vostro sughetto. Vi servono delle albicocche secche (ma già rinvenute-vi consiglio di metterle a bagno il giorno prima), dello scalogno e un po’ di rosmarino.

Tagliate a rondelle lo scalogno e mettetelo sul fuoco con un filo d’olio, tagliate a listarelle le albicocche e aggiungetele, inoltre tagliate un po’ di rosmarino (che saturerà con il suo profumo la cucina) e aggiungetelo nella padella. Bastano 5-7 minuti, deve rimanere tutto ancora croccante. Aspettate che le linguine siano cotte a puntino e le aggiungete nella pentola (fosse troppo secco aggiungete dell’acqua di cottura della pasta).

Questa presentazione richiede JavaScript.

dolce: serve avere un dolce a disposizione da poter consumare quando uno preferisce, che sia a colazione, durante uno spuntino, alla merenda o all’ora del tè.

cupeta piemontese tipiche della tradizione monregalese

È un dolce che ha origini antiche probabilmente dai tempi dei saraceni. Un impasto fatto di miele, noci e nocciole tipiche del Piemonte viene messo fra due cialde. Noi invece del miele utilizzeremo una crema di datteri. Per farla servono dei datteri che  frullerete (perciò togliete assolutamente i noccioli). Se volete opzionalmente potreste aggiungere del latte di mandorle fatto da voi oppure comprato. Le proporzioni per la crema di datteri sono: su 100g di datteri aggiungete 27 g (ml) di latte. La ricetta della crema è tutta qui. Poi aggiungete alla crema dei gherigli di noce e delle nocciole il tutto un po’ sminuzzato, che metterete fra due cialde. Quelle che ho utilizzato io hanno il diametro di 40mm, ma anche quelle da 50mm vanno bene. Nel caso non trovaste le cialde allora utilizzate la crema per intingerci dentro degli spicchi di mela. Una bontà!!!!

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

 

 

cena:

anche qui inizio con un’insalata con aggiunta di semi di girasole

Questa presentazione richiede JavaScript.

minestra con brodo vegetale e farinata

Preparate in una ciotola della farina di ceci che mischierete a foglie di menta sminuzzate (se volete potete usare la menta secca della tisana), aggiungete il doppio di quantità d’acqua (se avete però tempo aggiungetene il triplo e lasciate poi riposare per diverse ore) e con una frusta create una crema abbastanza liquida. In una padella con del filo d’olio mettete una mestolata dell’impasto e lasciate che si rapprenda e poi girate come fosse una frittata. Una volta cotta la potete tagliare a striscioline o come ho fatto io con una formina. Intanto avrete preparato un brodo (vegetale) a quale aggiungerete la farinata tagliata.

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

Non vi dovesse bastare, perché amate mangiare di più allora vi consiglio i miei involtini autunnali fatti con la sfoglie di riso. Per le sfoglie preparate un piatto fondo con dentro dell’acqua. Mettetene una a bagno giusto per inumidirla la tirate fuori e la stendete su un canovaccio. Aggiungete il vostro ripieno (perché no vi fosse rimasta dell’insalata del pranzo, saltatela in padella con un poco d’olio) fate il vostro involtino e mettetelo da parte. Immergete la prossima sfoglia in acqua e procedete come prima. Una volta finiti di preparare gli involtini potete cuocerli nel forno oppure in padella con un filo d’olio.

Auguro a tutti soddisfazione sia nella preparazione sia nel gustare le pietanze.

 

4 pensieri su “1° menu per i venerdì dell’Arca

      1. Linuccia

        Allora faccio il punto. Il 2 è fresco gustoso, mi piace. M’intriga il primo con le albicocche e il dolce con i datteri. Dove posso trovare le cialde? Sono piccole ostie? Mi servirebbero per un dolce della tradizione pugliese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.