Qualche formaggio semplice, semplice

Natale è passato, san Silvestro anche, il nuovo anno è iniziato e l’Epifania si è conclusa. Dall’ultimo post ho ricevuto ancora tantissimi doni e continuo a riceverne giorno dopo giorno. I propositi per il nuovo anno sono tanti, alcuni riciclati dall’anno passato e altri nuovi di zecca. Ma… forse la cosa più intelligente che possa fare è avere anche dei propositi mensili in maniera da non perderli di vista e riuscire a mantenerli, realizzarli e/o concretizzarli. Intanto continuo ogni sera a segnarmi e a essere grata dei doni ricevuti in giornata. Ormai è diventata una piacevole abitudine e mi piace addormentarmi con la sensazione di gratitudine.

image

Uno dei propositi di questo mese è di cucinare dei piatti nuovi partendo da delle ricette che mi attirano. Ho già adocchiato alcune pietanze niente male, ma finché non le faccio non rivelo nulla.

L’altro giorno per soddisfare il mio desiderio di riprendere a sperimentare con i formaggi iniziando proprio dalle basi ho prodotto questi due formaggi semplici, semplici. Il primo si tratta di uno yogurt di soia al quale ho aggiunto sale, limone e fieno greco (che dà quel sapore formaggioso). Questo l’ho lasciato scolare per ca. 24 ore in una fuscella e dopo averla tolta da lì ho aggiunto dei petali di calendula, che danno anche un bel colore.

image

Il secondo formaggio si tratta di aver frullato mandorle ammollate assieme a del limone, sale e paprica affumicata. Dato che in genere pecco nella presentazione, qui ho utilizzato uno stampino per i mooncake e il risultato sia estetico sia del gusto mi è piaciuto.

image

Annunci

11 pensieri su “Qualche formaggio semplice, semplice

  1. Accipicchia il secondo formaggio mi tenta parecchio. Buona cosa riuscire a sperimentare ricette che ci attraggono, mi è molto piaciuta l’idea. 🙂
    Ti lascio il mio augurio, oltre che di Buon Anno, di riuscire a realizzare i propositi mensili 🙂
    un caro saluto da Affy

    1. Il secondo non è difficile, lascia in ammollo delle mandorle almeno per 12 ore e cambia l’acqua, togli la pellicina e aggiungendo un po’ d’acqua (non quella dell’ammollo però), del succo di limone, un po’ di sale frulli il tutto. Poi assaggi e decidi che spezia aggiungere. È fatta 😉
      Anche a te tanti auguri

  2. Sandy

    Interessante, dovrò provare, grazie perché dai sempre delle belle e interessanti idee. Buon Anno anche se arriva un attimino in ritardo…. Buona e gioiosa domenica ciao Sandy

  3. Pingback: i cracker dell’incredibile Hulk | londarmonica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...