case, casine e casette

Da quando Assunta ha scritto il suo articolo sui 10.000 passi quotidiani cerco di fare regolarmente delle passeggiate, in fondo sono ca. 6 km. Se poi ne faccio di meno o di più non importa, ma mi piace avere questo impegno con me stessa. In questa maniera, giorno dopo giorno dedicando questo tempo a me, rimango sempre più affascinata dalla mia città così poliedrica raggruppando stili e sfaccettature tutte diverse fra loro. Di conseguenza riesco a fare la turista in casa guardando piazze, strade, chiese, monumenti e naturalmente anche case. Con la fantasia torno ai libri che avevo da bambina dove le illustrazioni mi facevano sognare. E dove di case particolari ce n’erano a iosa.

nel bosco

Ernst Kreidolf (1863-1956)
Ernst Kreidolf (1863-1956)

qui sotto terra

Fritz Baumgarten (1883-1966)
Fritz Baumgarten (1883-1966)
Ida Bohatta (1900-1992)
Ida Bohatta (1900-1992)

qui a più piani

Ida Bohatta (1900-1992)
Ida Bohatta (1900-1992)

questa molto “green”

Ernst Kreidolf (1863-1956)
Ernst Kreidolf (1863-1956)

o queste

Ernst Kreidolf (1863-1956)
Ernst Kreidolf (1863-1956)

a chi piace a forma di cappello

Elsa Beskow (1874-1953)
Elsa Beskow (1874-1953)

oppure a fungo

Fritz Baumgarten
Fritz Baumgarten (1883-1966)

anche Milano aveva la sua purtroppo demolita

Mario Cavallè
Mario Cavallè

queste delle talpe sono verosimili

Fritz Baumgarten (1883-1966)
Fritz Baumgarten (1883-1966)

così quelle a “igloo” assai assomiglianti

Mario Cavallè
Mario Cavallè

ora nascoste dalla vegetazione

Mario Cavallè
Mario Cavallè

ecco la disposizione interna

image

questa è ben visibile dalla strada

Mario Cavallè
Mario Cavallè

e alla sera le luci della strada si accendono, mentre tutti vanno a riposare

Fritz Baumgarten (1883-1966)
Fritz Baumgarten (1883-1966)
 Buona passeggiata fra le case vicino a voi
Annunci

13 pensieri su “case, casine e casette

  1. Belle le tue casette! Nel corso di questa estate ho pubblicato le foto di una casa (vera) che sembra una casetta delle fiabe, non penso che tu le abbia viste, credo che in quel periodo tu fossi distante dal blog! Buona giornata!

  2. Hai proprio ragione, il tempo che per noi stessi è sempre troppo poco, dovremmo tutti prendere esempio da te… la tua piacevole abitudine di fare la turista in casa è da imitare, sopratutto da me 😦 Proprio l’altro giorno sono capitata in centro a Cremona, centro storico…. che sorpresa, quanti cambiamenti ho visto, era davvero tanto tempo che non passeggiavo per il centro storico. Grazie per il bellissimo articolo, come sempre è un piacere unico leggerti 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...