ci vuole nulla a rimanere indietro

9. DICEMBRE

(valido anche per l’8 dicembre)

No, non mi sono dimenticata, mi sono fatta persino il nodo, ma proprio non ce la faccio a scrivere tutti i giorni.

nodoHo un’ammirazione sconfinata per chi riesce a scrivere spesso e bene, ma io ho proprio dei limiti. Non sto considerando chi aggiunge solo una foto o un pensiero, anche se nel caso siano fatti bene valgono tantissimo, ma chi scrive proprio dei veri articoli per di più interessanti. Parola, dopo parola rendono il pezzo un vero e proprio gioiello. Mi sa che io non ho così tanto da dire. Davanti a un foglio bianco posso rimanere ore e ore, senza avere la più pallida idea di dove iniziare.

blocco 4

Altre volte invece

bloccoma la maggior parte delle volte…

blocco 1

Mi sembra di tornare ai tempi della scuola, dove mezza paginetta per un tema mi sembrava già di averci girato intorno a più non posso e chi invece scriveva 10-12 pagine. Pensavo, speravo che almeno per 24 giorni riuscissi, ma è pura illusione.

I miei amici mi dicono che però con tutto quello che cucino potrei riempire ben più di 24 giorni, del resto mangio tutti i giorni. Il fatto è che io mi dimentico di fare le foto, io cucino per amore, per gioia e soprattutto per me o per qualche d’un altro, figurati se penso anche a fotografare. E… una ricetta senza foto oggigiorno rimane orfana.
Ciò nonostante riprendo e quella di oggi vale anche per ieri.

Come ho scritto l’altro giorno, un punto della mia lista era fare biscotti e così oggi vi propongo questi dobloni

200 g mandorle
200 g fichi secchi
4 datteri
1 pizzico di sale

cioccolata ed eventuali spezie, scorze, fiori o quant’altro.

Sminuzzare (ma non troppo) i vari ingredienti fra loro creando un impasto facilmente lavorabile.

preparazioneUtilizzando un coppapasta ho dato la forma ai dobloni. Per ogni doblone mi sono serviti 1-2 cucchiaini di impasto che ho dovuto schiacciare ben bene. Per sicurezza li ho messi nell’essicatore per 5-6 ore, ma ho notato che questo passaggio lo posso anche ovviare.

dobloni 1Poi inizia il pasticcio, ovvero ricoprirli di cioccolato. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria se volete potete aggiungere anche delle scorse di arancia oppure dei fiori di lavanda. una volta sciolta ricoprite i dobloni con il cioccolato. Il gusto più amarognola del cioccolato si amalgama bene con il dolce della frutta secca utilizzata.

dobloni 2Per essere buoni lo sono eccome e… non c’è il rischio di bruciarli!

 

Annunci

7 pensieri su “ci vuole nulla a rimanere indietro

  1. Brutti ma buoni questi dobloni! Come ti capisco: è sempre difficile pubblicare ricette buonissime ma non fotografiche! La cosa più difficile è comunque pubblicare foto di zuppe! Difficile convincere che quella brodaglia che si vede è buona! Bisogna essere coraggiose! Per quanto riguarda il testo mi sembri bravissima in questa impresa folle di postare ogni giorno per tutto l’avvento! Aspetto di leggerti ogni giorno…
    -15 a Natale!

    1. Hahaha, come direbbe qualcuno di mia conoscenza, ma ti sei messa gli occhiali e sai leggere? Sì l’idea del calendario d’avvento mi sembrava molto carina, ma poi conoscendomi altro che folle…
      E come vedi ho ridotto le comparsate, del resto il blog per me è e deve restare un piacere. A te una buonissima giornata

  2. Mi unisco a te e a Snoopy nell’ardua ricerca della parola giusta al momento giusto, mi sembra di usare spesso gli stessi vocaboli e faccio una fatica enorme ad esprimermi a fondo. Sicuramente l’esercizio quotidiano darà i suoi frutti!
    Per le foto mi sono rassegnata a farla comunque al volo prima di addentare il tutto ; )
    Non ti conoscevo, ora curioso un po’ qua e là…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...