barometri – pomodori – rucola… quale destino li accomuna?

Oggi è un altro giorno dove non si capisce bene che tempo voglia fare. C’è chi consulta il meteo (ma poi ci azzeccherà?), chi si avvale di barometri di vario tipo (dai più rudimentali a quelli più sofisticati) e chi guarda semplicemente il cielo. Qui una vasta scelta:

 Quello classicoimage

quello più rudimentale

image

e quello di Johann Wolfgang von Goethe.

barometro di Goethe
barometro di Goethe (foto presa dal web)

Mi piace l’idea che Goethe si svegliasse alla mattina e controllasse il livello dell’acqua nel barometro, prima ancora di guardare fuori dalla finestra. Per la precisione non è di sua invenzione, ma dato che se ne è trovato un esemplare in casa sua, da allora è conosciuto come il barometro di Goethe.

Ma per tornare al tempo, io sono felice che non faccia così caldo, ma dall’altro non sono riuscita ancora a trovare al mercato dei pomodori che sapessero di qualcosa, forse la mancanza di sole? Perciò per renderli più appetitosi ecco cosa ho fatto.
Semplice una bella salsa frullando assieme mandorle, rucola e un po’ di tahina.
Uno spettacolo e sono convinta che Goethe avrebbe apprezzato…

IMG_5772

image

Annunci

7 pensieri su “barometri – pomodori – rucola… quale destino li accomuna?

  1. accantoalcamino

    Ciao, eccomi qui a godermi questi barometri: quand’ero bambina ne avevo uno simile alla casetta, mi avevano detto che il meccanismo era fatto con tendini di maiale, sensibili all’umidità: erano anni che non ne vedevo più uno, per dirla tuta l’avevo dimenticato. Ho sempre il tahin a casa, lo adopero spesso, proverò a fare questa tua salsa. Buon fine settimana ❤

  2. Proverò sicuramente la salsa che proponi. Niente aglio? Di tapina solo un cucchiaino e una manciata di mandorle, il resto rucola? Pensando al pesto, mi sembra strano non includere aglio e olio, ma magari è solo una questione di provare e vedere cosa ne viene fuori. Il colore è bellissimo. Grazie!

    1. Grazie a te! La salsa è fatta esattamente come hai scritto tu, una manciata di mandorle e poi rucola e un cucchiaino di tahina (che se vuoi puoi omettere e sostituire con un po’ d’olio). Perché no aggiungere l’aglio (semmai dell’aglio orsino), anche se la rucola ha già un sapore molto forte, ma non mettiamo limiti a quello che si può creare…
      Basta provare e adattare al proprio gusto 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...