la sfilata di San Martino e l’omino di pan brioche

1107587_orig

Nel bel mezzo di una bufera di neve Martino incontrò un mendicante rattrappito dal freddo e senza un indumento che lo proteggesse. Martino, che ancora non era santo, con un moto di generosità, tagliò con la spada il suo mantello a metà e ne offrì una parte al mendicante. Oggi 11 novembre si festeggia San Martino. Giorno speciale, con il ricordo ritorno a quando ero bambina. Giorni e giorni a preparare lanterne.

Lat3.JPGA forma di sole, luna o stella come dice la canzoncina. Oppure come un leone…
Lat4.JPG

Abbiamo ripassato tutte le canzoncine che declamano le gesta di quest’uomo. Ormai fuori inizia a far buio e noi siamo tutti pronti. Si accendono le candele all’interno delle lanterne e si inizia la passeggiata.

Lat2.JPG

Lat.JPG

Poi una volta trovato San Martino e la candelina si spegne si rientra a casa, dove ci attende un dolce lievitato a forma di omino: il Weckmann.

Tre.JPG

Di ricette ce ne sono tantissime, in fondo si tratta di una pasta lievitata e la potete preparare come meglio credete con il lievito di birra, con la pasta madre, tipo pan brioche… Insomma lasciatevi grande libertà. Farla con i bimbi è ancora più divertente dove ognuno decide se utilizzare gli stampini oppure di modellare l’omino liberamente a mano.

Quest’anno abbiamo utilizzato la seguente ricetta:

Ingredienti

80 g di pasta madre
500 g di farina
250 g latte vegetale
50 g olio
80 g zucchero di canna
un pizzico di curcuma per rendere la pasta di colore più vivace

Questa ricetta in particolare ha subito due lievitazioni assai lunghe, non per forza necessarie, ma avendo preparato la pasta con largo anticipo… La prima dopo aver amalgamato bene tutti gli ingredienti assieme, l’impasto è rimasto coperto a temperatura ambiente fino al suo raddoppio, poi è stato messo in frigo per ca. 48 ore. In seguito tirato fuori, creato le varie forme e aspettato altre 4 ore prima di infornarle a 180 gradi per ca. 15-20 minuti.

Ora vi auguro una bellissima sfilata…

Con questa ricetta contribuisco all’iniziativa 100%  Vegetal Monday: e le oche di San Martino ringraziano!

Perché la leggenda dice che sia il clero sia il popolo volesse Martino come vescovo, ma lui non ne aveva nessuna intenzione e si nascose. Dove? In un ocaio, ma loro, le oche tradirono Martino iniziando a starnazzare come delle disperate. Così Martino fu trovato e fatto vescovo. Per festeggiare il ritrovamento di Martino si mangia l’oca, meglio se anche questa fatta di pan brioche!

100-veg-monday-logo

Annunci

39 pensieri su “la sfilata di San Martino e l’omino di pan brioche

  1. Alex

    Bella la leggenda di San Martino e i bambini che fanno le lanterne e i dolci Weckmann. Prima volta che sento parlare di questa tradizione e del meat free monday. Oggi mi faro’ una giornata senza carne !

    Buona giornata,

    Alex

    1. Giornata lunga… A me piacciono tanto le tradizioni, occasioni per condividere, convivere! E poi ci sta dietro sempre una storia, un po’ come quelle bellissime raccontate da te. Certo, io sono molto più sintetica, però la storia rimane sempre affascinante. Buonanotte!

    1. Oh sì, i bambini si divertono un mondo, poi ognuno di loro ha la responsabilità della propria lanterna con dentro una candela… Queste feste permettono dei momenti dove si fa assieme delle cose. Grazie a te di esser passata e a presto

    1. Grazieeee, mi fa piacere quando le persone che passano di qui trovino interessante ciò che scrivo. Ok, ho detto una banalità, fa piacere a tutti ricevere complimenti, ma del resto fa bene all’autostima… 😘

      1. Susumelle dette anche Pitta di San Martino, wow. Ebbene sì sono andata subito a scovare cosa fossero, he he he. Mi piace assai quando dai commenti vengono fuori spunti nuovi, curiosità da soddisfare… Grazie!

    1. Figurati, son felice se qualcuno ne vuol sapere di più. La tradizione della passeggiata con le lanterne è di origine nordica (Svizzera, Austria, Germania, Olanda). La prima immagine riguarda un particolare di un affresco di Simone Martini (ca. 1284-1344). L’affresco si trova nella Basilica Inferiore di San Francesco d’Assisi (ad Assisi), dove assieme ad altre immagini riguardanti la vita di Martino, vescovo di Tours decorano la Cappella di San Martino. A presto 😊

  2. Pingback: 100% vegetal monday | La Cucina della Capra

  3. Patrizia Catanese

    heila’.. con il nostro gruppo di genitori e bambini abbiamo preparato i biscotti settimana scorsa, buonissimi, anche se le forme di stelle e lune si sono un po’ perse nella cottura.. abbiamo anche preparato le lanterne e domani ci ritroviamo nuovamente per andare in passeggiata lungo un laghetto qui a sud di londra.. i bimbi hanno dai 2 ai 3/4 anni ma tu dovresti vedere come sono disciplinati con le lanterne! e’ fantastico vederli cosi coinvolti.. oggi ci stiamo allenando con le canzoni.

  4. Bel post davvero!! Scusa..sono mancata da un po’! Seguirò con più attenzione i tuoi consigli e magari un giorno riuscirò a diventare anch’io vegetariana. Per me sarebbe molto importante. Un abbraccio. Vi

    1. Cara Vivienne, non rammaricartene, sai che io a mia volta sono saltuaria nell’aggiornare chi mi segue. Ognuno prosegue con i suoi tempi che sia lettura o scrittura. Per quanto riguarda l’alimentazione, fai piccoli cambiamenti per non stravolgere di punto in bianco le tue abitudini. Con il tempo riuscirai nel tuo intento. Un abbraccio

    1. Grazie accetto con gioia i tuoi complimenti. Mia nonna mi diceva di accettare sempre qualsiasi cosa ti venisse offerta (a parte le caramelle dagli sconosciuti), perché se rifiuti rischi che non ti offrano più nulla 😉. Perciò non faccio storie e accetto con gran felicità. 💐

      1. nuvolesparsetraledita

        Donna 👩 saggia, direi…. Però io non sono”usa” a fare complimenti: piuttosto taccio. Sto seguendoti🚶

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...