lo squillo della tromba che ci trasformerà

albero natale

Intanto auguro a tutti uno splendido Anno Nuovo! Che possa a ognuno di noi portare gioia e pace.

2013-01-03 23.09.41Ancora qualche giorno e sono finiti i giorni di festa. Con questa scusa possiamo fare ancora un po’ di baldoria … e allora mi diverto come se fossi ancora una bimba. Per prepararmi al concerto che terrò a metà gennaio desidero giocherellare un po’ e allora mi costruisco una semplice trombetta con un tubo (o il rotolo della carta igienica o il rotolo della carta da cucina che è più lungo) e della carta forno. Chiudo con la carta forno una delle due estremità e dall’altra parte emetterò dei suoni. Attenzione a tenere la carta tirata, questo è importante in maniera che al suono la carta possa vibrare. Non mi preoccupo del risultato o meglio desidero fare rumore e rumore vibrante pieno di suoni di catenacci e campanellini. Non penso assolutamente che sono una cantante ma mi lascio trasportare e divertire dal rumore. Certo il risultato è di un suono molto grossolano, ma è quello che mi interessa. Se siete in compagnia di bambini, confezionate tante trombette e divertitevi assieme. Poco ma sicuro toglie la paura della prestazione. Dopo un po’ lascio da parte il divertimento della trombetta e mi metto a cantare … Adesso sì che mi piace cantare con una voce piena e corposa, pronta per ripassare alcuni pezzi del concerto imminente. Il suono risulta adesso più brillante, è più libero e assolutamente facile da emettere. Vi consiglio di provare anche voi in questi giorni, perché i vicini saranno più indulgenti. Diventate di nuovo bimbi e lasciatevi andare al rumore che trasformerà il vostro suono.

Evernote Camera Roll 20130103 222652

Buona trombetta a tutti !

Annunci

2 pensieri su “lo squillo della tromba che ci trasformerà

  1. Giusto ieri desideravo rendere l’idea delle diverse voci dell’acqua, a seconda che si increspi appena, si spezzi in lame fragorose o zampilli… oggi leggo questo post e mi sembra quasi facile… bello il passaggio dal rumore al suono.
    E grazie dell’idea: approfitterò della prima serata di babysitting per provarla con mia nipote (ok ok ok lo ammetto: da sola mi vergognooo!).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...